in italia

Nel 1999 il CeVI aderisce ai principi del Manifesto per il Contratto Mondiale dell’acqua e sceglie di intraprendere azioni di sensibilizzazione per il riconoscimento del diritto all’acqua e contro i processi di appropriazione e privatizzazione.
Nel 2000 insieme ad altre organizzazioni italiane fonda il Comitato Italiano per il Contratto Mondiale dell’acqua che diventa il principale propulsore della campagna in Italia dando vita ai primi comitati territoriali.
Nel 2003 il Comitato Italiano, in accordo con il movimento internazionale, organizza a Firenze il 1° Forum Alternativo Mondiale dell’Acqua. Successivamente il CeVI ha partecipato alla costruzione del Forum dei Movimenti Italiani per l’Acqua la cui prima assemblea viene svolta a Roma nel marzo 2006.
In questi anni il Cevi ha organizzato numerose campagne di sensibilizzazione in Italia sul diritto all’acqua e contro la privatizzazione; ha condotto un Tavolo regionale per la stesura della Carta dei cittadini e degli Enti locali per l’acqua; ha realizzato una campagna per il cambiamento della legge regionale sull’acqua; ha partecipato, insieme a tutto il movimento italiano, alla raccolta di firme per la presentazione della legge di iniziativa popolare in Italia; opera nelle scuole con percorsi didattici specifici sull’acqua; ha curato la realizzazione di numerose pubblicazioni in più lingue sull’acqua.
Nel 2010 ha coordinato nella regione Friuli Venezia Giulia la raccolta firme per la richiesta di referendum abrogativo delle norme che hanno introdotto la privatizzazione dell'acqua.
Iscriviti alla nostra newsletter