• Home
  • , partner Bolivia

partner Bolivia

AsociaciĂłn de los Sistemas Comunitarios de Agua del Sur

ASICA Sur

Cochabamba - Bolivia

L’Associazione è stata fondata il 22 Agosto del 2004 e riunisce cinquanta Comités de Agua della zona sud di Cochabamba. ASICA Sur è diventata un punto di riferimento non solo per gli abitanti di tutta la zona sud, ma anche a livello cittadino su tutte le tematiche connesse all’acqua. ASICA Sur appoggia i Comités soci in quattro aree d’intervento: l’area politico-organizzativa che intende rafforzare i sistemi comunitari d’acqua nelle loro capacità organizzative; l’area tecnica-amministrativa per risolvere problemi specifici che ostacolano il funzionamento dei Comités associati; l’area giuridica e l’area di gestione di progetti che comprende la ricerca di finanziamenti e risorse tanto pubbliche come private per sviluppare nuovi interventi nella zona sud di Cochabamba. L’Associazione svolge inoltre attività di coordinamento con altre istituzioni cittadine per generare nuove proposte finalizzate a risolvere il problema dell’acqua in città, così come azioni di coordinamento nazionale per affrontare il problema idrico a livello legislativo e politico. ASICA Sur è un’organizzazione sociale senza di fini di lucro e di natura apartitica. La massima autorità dell’Associazione è l’assemblea dei soci dove siedono i rappresentanti dei Comités de Agua associati, l’assemblea decide le priorità, le linea d’azione e gli orientamenti dell’Associazione. Le decisioni prese dall’assemblea vengono rese operative dal Consiglio Direttivo formato dal presidente di ASICA Sur e da un rappresentante per ognuno dei quattro distretti (7, 8, 9 e 14) in cui si divide la zona sud di Cochabamba. Attualmente ASICA Sur coopera con la Fondatión Danielle Mitterand (France Libertés) nell’implementazione di un progetto finalizzato a rifornire alcuni Comités attraverso autobotti con acqua di qualità certificata ed a un prezzo accessibile (Plan de Emergencia). Inoltre collabora con il CeVI nell’ambito del Progetto Acqua-Bolivia 2005-09 promosso dal Tavolo per il Diritto all’Acqua della Regione Friuli Venezia Giulia. Infine dal 2006 coordina le fasi di identificazione ed implementazione nella zona sud di Cochabamba del progetto PASAAS cofinanziato dall’Unione europea.

FundaciĂłn Abril

Cochabamba – Bolivia

La Fundación Abril nasce nel 2002 in seguito alla Guerra dell’Acqua del 2000. Nel 2001 la Coordinadora del Agua y de la Vida riceve un premio per il suo impegno nella difesa del diritto d’accesso all’acqua e viene costituito un braccio istituzionale ed operativo: la Fundación Abril. La missione della fondazione è di promuovere e sviluppare processi partecipativi e democratici diretti alla difesa della risorsa acqua intesa come bene comune dell’umanità e i diritti dei lavoratori. La strategia dell’istituzione contempla attività di educazione, formazione, ricerca e advocacy da realizzarsi a stretto contatto con le organizzazioni sociali locali, nazionali ed internazionali. I rapporti con il CeVI, sono quindi maturati nell’ambito degli incontri internazionali a cui il CeVI ha partecipato e che ha contribuito ad organizzare grazie alla Campagna consortile “Acqua Bene Comune dell’Umanità 2003-07” cofinanziata dalla Commissione europea.

Agua Sustentable

Cochabamba - Bolivia

Agua Sustentable è una ONG senza fini di lucro che lavora a stretto contatto con le organizzazioni sociali locali e nazionali e la società civile per promuovere la gestione sostenibile della risorsa acqua e dell’ambiente. Agua Sustentable interviene in diversi settori: acqua per il consumo umano, acqua per l’agricoltura, le gestione integrale dei bacini idrici e l’incidenza internazionale nella difesa del diritto d’accesso all’acqua. L’obiettivo principale dell’organizzazione è la definizione, la consolidazione e l’applicazione di un quadro normativo di pratiche sociali per la gestione equa e sostenibile dell’acqua, dell’ambiente e della biodiversità. Attualmente Agua Sustentable sta collaborando con ASICA Sur con un progetto pilota volto a rafforzare la gestione comunitaria dell’acqua in tre quartieri tra i più periferici della zona sud. I rapporti con il CeVI sono invece sorti in tempi più recenti e si sono concretizzati nella collaborazione all’organizzazione di un seminario internazionale sull’acqua (Cochabamba, novembre 2006) e della prima edizione della Feria Internacional del Agua (Cochabamba, 01 luglio 2008), entrambi realizzati nell’ambito del progetto di cooperazione decentrata “Acqua-Bolivia”, promosso dal Tavolo per il Diritto all’Acqua della Regione Friuli Venezia Giulia. Agua Sustentable lavora inoltre a stretto contatto con le autorità nazionali nella definizione del nuovo quadro normativo per la regolamentazione dell’uso e la gestione dell’acqua in Bolivia. Non a caso, René Orellana, attuale Ministro boliviano dell’Acqua si è formato professionalmente all’interno di questa associazione, nella quale ha lavorato fino all’assunzione dell’incarico istituzionale conferitogli e con la quale continua a collaborare attivamente.

Centro de Aguas y Saneamiento Ambiental – CASA

Universidad Mayor de San SimĂłn

Cochabamba - Bolivia

Il Centro de Aguas y Saneamiento Ambiental (CASA) ha iniziato la sua attività del dicembre del 1982 come Laboratorio Regionale per il Controllo della Qualità dell’Acqua mentre nel 1984, patrocinato dalla OPS/OMS, si è costituito come laboratorio pilota per l’analisi dell’acqua a livello nazionale. L’obbiettivo del Centro CASA è di contribuire al miglioramento della qualità e della gestione dell’acqua attraverso un lavoro di investigazione accademica legato a percorsi formativi indirizzati a tecnici e professionisti che lavorano con l’acqua e servizi di consulenza diretti a istituzioni pubbliche, private ed ai cittadini in generale. Il laboratorio del Centro CASA è conforme alle Legge boliviana NB ISO/IEC 17025/2005 che regola le attività del settore ambientale ed è riconosciuto dal Ministerio de Medio Ambiente e dal Ministerio de Vivienda y Servicios Bàsicos. Attualmente, il Centro CASA sta collabornado con ASICA Sur con un percorso formativo per la preparazione di tecnici in grando di svolgere un monitoraggio della qualità d’acqua distribuita dai sistemi comunitari della zona sud di Cochabamaba nell’ambito del Progetto Acqua-Bolivia 2005-09 finanziato dal Tavolo per il Diritto all’Acqua della Regione FVG.

Centro de asesoramiento multidisciplinario "Vicente Cañas"- CVC

C/o FundaciĂłn Social Uramanta - FSU

Cochabamba – Bolivia

L’obiettivo statutario della Fundación Social Uramanta è di rafforzare le capacità operative e gestionali, rappresentare e favorire le relazioni istituzioni degli enti sociali che la costituiscono: il Centro Cuarto Intermedio ed il Centro “Vicente Cañas”. Il CVC, attualmente diretto dal gesuita spagnolo p. Miquel Cortés Bofill, è stato fondato nel 1999 con lo scopo di rafforzare le capacità di crescita e sviluppo personale e comunitario della popolazione delle zone periferiche e marginali della città di Cochabamba. La visione assunta dal CVC è che le persone e le organizzazioni sociali della zona sud-est della città, dove il centro ha sede ed opera, riescano ad assumere un ruolo attivo e da protagonisti del proprio sviluppo integrale, essendo capaci di chiedere ed esercitare con pienezza i propri diritti sociali e politici, con giustizia, equità, dignità e solidarietà. Il CVC è organizzato in 3 dipartimenti:

-     Programmi sociali: promuove e rafforza le capacità delle persone più deboli della zona, e lavora tra l’altro con gruppi di donne, giovani e bambini

-     Programmi economici solidali: promuove e consolida le diverse iniziative economiche presenti sul territorio e favorisce soprattutto le persone e i gruppi più in difficoltà

-     Programmi di appoggio alle organizzazioni sociali: per rafforzare le capacità associative e di coordinamento, di modo che esercitino la propria cittadinanza in maniera critica e propositiva.

In tempi recenti, un membro dell’equipe ha inoltre fatto parte del Consiglio Direttivo di SEMAPA in qualità di rappresentante della zona sud. Dal 2005 il CVC è inoltre partner del CeVI, dapprima nell’ambito del progetto “Acqua e Cittadinanza Attiva a Cochabamba”, cofinanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, e poi nell’iniziativa Acqua-Bolivia promossa dal Tavolo per il Diritto all’Acqua della Regione FVG.

 

Iscriviti alla nostra newsletter